lunedì 31 agosto 2015

COME PREPARARE UNA SQUISITA GRANITA AL CIOCCOLATO SICILIANA !!!!!!

Ingredienti della granita al cioccolato




    100 grammi di cioccolato fondente
    300 ml di acqua
    70 grammi di zucchero
    50 grammi di zucchero di canna
    1 cucchiaio di miele
    50 grammi di cacao amaro



Fate sciogliere a bagno maria mescolando il miele, lo zucchero semolato e di canna, l'acqua e il cacao.
Aggiungete il cioccolato fondente grattugiato e mescolate con una frusta.
Riempite una ciotola di ghiaccio e sale grosso e mettete sopra il contenitore con il composto per la granita per raffreddarsi.
Quando sarà freddo, mettete il preparato in un contenitore per il gelato il freezer per 2 ore, mescolando ogni quarto d'ora.
Servite nelle coppette mono dose!

ARRIVA IL VIAGRA ROSA

All’inizio era un antidepressivo

Il medicinale si chiamerà Addyi ed è prodotto da Sprout Pharmaceuticals. La molecola utilizzata è la flibanserina. Nata come antidepressivo, durante i trial clinici ha rivelato come effetto collaterale proprio un incremento del desiderio sessuale femminile nelle donne in menopausa. Ma il percorso verso l’approvazione non è stato facile. Il “viagra rosa” è stato infatti bocciato due volte per scarsa efficacia e per gli effetti collaterali: stanchezza, ipotensione, svenimenti, nausea. E va anche sottolineato che i test non sono stati fatti sulla popolazione femminile generale: se anche funziona in menopausa, sarà altrettanto efficace per donne più giovani, con scarsa libido ma un livello di estrogeni corretto?

Come si usa

Va assunta ogni sera, prima di andare a dormire e non prima dell’atto sessuale, come avviene per il viagra tradizionale. Il meccanismo di azione, infatti, è molto diverso: mentre la pillola blu fa aumentare l’afflusso di sangue ai genitali maschili per mantenere l’erezione, la pillola “rosa” interviene sui recettori del cervello, per stimolare il desiderio. Obiettivo più complesso e sfumato. Addyi va assunta per 8 settimane. Se i risultati non sono significativi va sospesa.

Pro e contro


Le reazioni di ginecologi e sessuologi sono contrapposte. C’è chi approva la decisione della Fda, che avrebbe così superato un pregiudizio di genere: possibile che esistano più di 20 farmaci autorizzati per combattere l’impotenza maschile e nemmeno uno per il calo del desiderio femminile?
Però c’è anche chi teme che in realtà si tratti soprattutto di un’operazione commerciale, utile al mercato più che alle donne che soffrono di calo della libido. Il desiderio femminile è qualcosa di complesso e delicato, che non si può accendere con un “mediocre afrodisiaco”. Oltretutto non privo di effetti collaterali.

A QUANTI DI VOI PIACCIONO I BOMBOLONI !!!???

ingredienti per i bomboloni:
  • 500 gr di farina americana
  • 100 gr di burro
  • 100 gr di zucchero
  • la scorza grattugiata di 1 limone
  • 1 bustina di vanillina per dolci
  • 1 cubetto di lievito di birra
  • 250 ml di latte
  • olio per friggere q.b.

Preparazione

Formate una fontana con la farina e lo zucchero. Sciogliete il lievito in poca acqua tiepida. Fondete il burro in un pentolino. Unite il lievito e il burro alla farina insieme alla scorza di limone a la vanillina. Incominciate ad impastare versando il latte poco alla volta, aggiungete se è necessario un po’ di farina. Appena avrete ottenuto un impasto omogeneo, mettete l’impasto in una ciotola, copritelo con la pellicola e mettetelo a lievitare per circa 3 ore nel forno spento e con la luce accesa. Finita la lievitazione riprendete l’impasto e lavoratelo ancora un po’. Formate della pagnottine che metterete su una teglia ricoperta con della carta da forno spolverata di farina. Coprite con della pellicola le pagnottine che terrete a livitare ancora per un ora sempre nel forno. Mettete in una padella alta abbondante olio da frittura, lasciatela sul fuoco a fiamma alta per 5 minuti, dopo di che fateci friggere uno per volta i bomboloni assicurandovi di cuocerli su entrambe le parti. Nel frattempo stendete uno strato di carta assorbente da cucina su di un piatto, per asciugare i bomboloni non appena usciti dall'olio di cottura. Spolverate i bomboloni con lo zucchero e servite.

COME TI PREPARO LA CHEESECAKE AL CIOCCOLATO

Ingredienti per 6-8 persone:
Per la base
  • 300 gr di biscotti secchi
  • 100 gr di burro
  • 50 gr di cacao amaro in polvere
Per il ripieno
  • 500 gr di ricotta fresca
  • 250 gr di Philadelphia
  • 150 gr di zucchero
  • 1 bustina di vanillina
Per la copertura
  • 60 gr di cioccolato fondente
  • 40 gr di latte

Preparazione

Tritate i biscotti secchi e unite il cacao, sciogliete il burro in un pentolino, aggiungetelo agli altri ingredienti e mescolate. Imburrate i bordi di una tortiera a cerniera. Versate il composto, compattatelo con l'aiuto di una forchetta e ponetelo in frigorifero per almeno 30 minuti. In una ciotola versate la ricotta, il Philadelphia, lo zucchero e la vanillina, amalgamate tutti gli ingredienti fino a ottenere un composto liscio e cremoso. Togliete la teglia col fondo di biscotti dal frigorifero e versate il composto di ricotta, infornate a forno caldo a 180° per circa 60 minuti. Una volta cotta estraete la torta dal forno e lasciatela intiepidire. Per la copertura spezzettare i 60 gr di cioccolato fondente e fatelo sciogliere in una casseruola a bagnomaria insieme al latte. Una volta raffreddato il cioccolato, versarlo sulla cheesecake cercando di livellarlo con una spatola. Mettete la torta in frigorifero per far solidificare la copertura.

domenica 30 agosto 2015

SEDANINI CON CREMA ALLA ROBIOLA, LIMONE E TONNO



Ingredienti :
320 g di sedanini
150 g di robiola
100 g di tonno al naturale sgocciolato
200 g di piselli freschi sgranati
2 limoni non trattati
basilico e alloro
sale

Procedimento

Lessate i sedanini ed i piselli in abbondante acqua salata e profumata con una foglia di alloro e scorza di limone.

Nel frattempo frullate ¾ del tonno con la robiola, la scorza grattugiata di limone, il succo di mezzo limone, un pizzico di sale e qualche foglia di basilico.

Scolate la pasta e conditela con la crema di robiola. Servite accompagnando con briciole del rimanente tonno e decorate con foglie di basilico.

LA TORTA MORBIDOSA ALLE FRAGOLE



280 g di farina 00
160 g di zucchero
3 uova
140 ml di olio di semi
60 ml di latte
1 bustina di lievito per dolci
250 g di fragole
poco maraschino
poco zucchero a velo

Lavate e tagliate a metà le fragole, poi aggiungete del maraschino. In una ciotola sbattete le uova con lo zucchero, poi aggiungete l'olio e il latte e amalgamate bene, infine incorporate la farina ed il lievito.
Foderate una tortiera (26 cm) con carta forno e versate l'impasto.
Livellate l'impasto con un cucchiaio, poi inserite le fragole a vostro piacimento. Cuocete in forno pre-riscaldato a 180° per 35 minuti. Quando la torta non sarà più bollente, spolverizzate leggermente con lo zucchero a velo.

IL TIRAMISU' ALLE FRAGOLE




500 gr di fragole
1 confezione di Pavesini
500 gr di mascarpone
6 cucchiai di zucchero
4 uova
1 tazzina di Alchermes(facoltativa)
1 tazzina di acqua
succo di 1/2 limone
farina di cocco

Prendete metà delle fragole, lavatele e tagliatele a pezzettini piccoli. Mettetele in un recipiente e conditele con la tazzina di Alchermes, il succo del mezzo limone, due cucchiai di zucchero e la tazzina di acqua fredda. Potete anche non mettere l’Alchermes, qualora non lo gradiate.
Lasciatele insaporire per circa mezz’ora.
Nel frattempo preparate la crema al mascarpone. Lavorate i tuorli con lo zucchero rimanente, quindi unite il mascarpone.
Montate gli albumi a neve ferma aiutandovi con un pizzico di sale, poi incorporateli delicatamente alla crema al mascarpone, amalgamando con una spatola dal basso verso l’alto.
Lavate e private del picciolo la seconda metà delle fragole e frullatelo insieme al succo di quelle messe a insaporire in precedenza.
Cominciate a inzuppare i pavesini, da entrambi i lati nel succo di fragole appena frullato, quindi formate un primo strato nel recipiente che avete deciso di utilizzare:bicchieri monoporzione o una pirofila più grande. Dopodichè prendete le fragole tagliate a pezzettini e disponetele uniformemente sui pavesini.
Versateci sopra la crema di mascarpone a coprire il tutto. Qualora vi rimanga ancora della crema al mascarpone procedete formando un altro strato seguendo lo stesso ordine del primo.
Spolverate la superficie con la farina di cocco, decorando a piacere con qualche fragola.
Lasciate riposare il tiramisù in frigo almeno 2 ore prima di servire.

LA RICETTA DEL SEMIFREDDO DI ALBICOCCHE

INGREDIENTI

4 albicocche mature
1,5 lt di latte
60 g di zucchero vanigliato
2 tuorli
2 fogli di gelatina alimentare
500 ml di panna

Mettete due fogli di gelatina in dell'acqua fredda e fateli ammorbidire per dieci minuti. Nel frattempo, mettete quattro albicocche mature in acqua bollente e fatele sbollentare per circa un minuto. Al termine di questo passaggio sbucciatele, dividetele a metà, togliete il nocciolo e tagliatele a fettine.
Per preparare il semifreddo alle albicocche sono necessari pochi ingredienti, facilmente reperibili. Molti di voi non avranno in casa la gelatina in fogli, ma potrete facilmente trovarla in qualsiasi supermercato, nella corsia dedicata ai prodotti per dolci. Prendiamo proprio due fogli di gelatina per iniziare la nostra ricetta, mettendoli in dell'acqua fredda e lasciandoli ammorbidire per circa 10 minuti. Durante l'attesa, iniziamo a preparare le albicocche: prendete quattro albicocche mature e mettetele in una pentola con acqua bollente, facendole sbollentare per circa 1 minuto. Terminato questo passaggio sbucciatele, dividetele a metà, togliete il nocciolo e tagliatele a fettine.
Amalgamate adesso due tuorli con 60 gr di di zucchero vanigliato fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo. Unite dunque al composto un litro e mezzo di latte che avrete precedentemente riscaldato in microonde o in un pentolino e cuocete il tutto a bagnomaria per circa dieci minuti. Togliete il composto dal fuoco ed aggiungete la gelatina in fogli preparata in precedenza. Mentre il composto si raffredda, iniziate a montare, aiutandovi con uno sbattitore elettrico, mezzo litro di panna per dolci. Quando il composto è finalmente freddo, unite ad esso la panna montata, mescolando con un cucchiaio dal basso verso l'alto, e unite le albicocche a fettine.

UNO STRUDEL DI MELE GUSTOSISSIMO !!!!!

Ingredienti per 4 persone

Per la pasta:
farina di frumento 500g
uovo 1
olio extravergine di oliva 50g
sale 5g
burro qb
acqua 200g

Per il ripieno:
mele 1,5kg
pinoli qb
biscotti sbriciolati qb
noce qb
fichi secchi qb
scorza d´arancia qb
scorza di limone qb
cannella qb
miele qb
uvetta qb
semi di papavero qb

■ Procedimento
Prepariamo la pasta per lo strudel di mele: mischiamo farina, uovo, acqua, olio e un pizzico di sale. Quando sarà liscia, mettamola in una terrina e cospargiamo d'olio extravergine di oliva (sopra e sotto). Mettiamo in frigo per 2 ore coperta da una pellicola.
Per il ripieno dello strudel di mele: laviamo, sbucciamo e tagliamo le mele a piccoli pezzi. Aggiungiamo i pinoli, le noci sgusciate, i biscotti sbriciolati, la scorza di limone e arancia finemente grattugiata, i semi di papavero, la cannella, il miele, i fichi secchi finemente tagliati.
Dopo 2 ore, togliamo la pasta dello strudel dal frigo. Aggiungiamo farina sul tavolo e lavoriamola bene.
Aiutandoci con un mattarello stendiamo la pasta e facciamola diventare sottile sottile. Se vediamo che tende ad attaccarsi, aggiungiamo farina.
Aiutandoci col mattarello solleviamo la pasta dello strudel. Poniamo una tovaglia sul tavolo di lavoro.
Ora prendiamo il ripieno e disponiamolo sul bordo della pasta.
Arrotoliamo lo strudel aiutandoci con la tovaglia.
Spennelliamo la superfice dello strudel con del burro fuso. Dovrà essere fatto anche durante la cottura.
Inforniamo lo strudel a 180°C per 25 minuti.

mercoledì 26 agosto 2015

LA CHEESECAKE SENZA COTTURA !!!!!

Per preparare la cheesecake senza cottura, occorrono i seguenti ingredienti: 300 grammi di biscotti secchi, 50 grammi burro fuso, 250 grammi di Philadelphia, 500 grammi di ricotta fresca di mucca, 5 cucchiai di zucchero, un bicchiere di latte e 4 fogli di gelatina. Per ottenere la base del dolce, sbriciolate i biscotti secchi amalgamandoli con il burro fuso. Dopo di che, versate l’impasto di biscotti ottenuto sul fondo di una teglia e compattatelo bene con l’aiuto di un cucchiaio. Riponete la teglia in frigorifero per circa 1 ora. Per preparare il ripieno, invece, immergete i fogli di gelatina in acqua per qualche minuto. Intanto, riscaldate il latte e unite poi la gelatina. Mescolate bene il tutto per far sciogliere completamente la gelatina. Con l’aiuto di una frusta elettrica mescolate la ricotta, la Philadelphia e lo zucchero. Dopo di che, unite anche il composto di latte e gelatina e amalgamate gli ingredienti. Versate l’impasto sulla base di biscotto precedentemente ottenuta e il gioco è fatto! Fate riposare la cheesecake in frigorifero per circa 5-6 ore. Infine, accompagnate il dolce con delle salsine o un po’ di frutta.

LE ZEPPOLE DI SAN GIUSEPPE FRITTE O AL FORNO SONO SEMPRE DELIZIOSE !!!

Ingredienti per 8 persone:
Per la pasta:

6 uova
300 gr di farina
50 gr di burro
mezzo lt d’acqua
Zucchero a velo
Olio per friggere

Per la crema:

500 ml di latte
2 uova
100 gr di zucchero
80 gr di farina
1 limone

Per la decorazione:

Amarene sciroppate

Preparazione

Per preparare le zeppole di San Giuseppe versate in una pentola l’acqua, il burro e un pizzico di sale, mettete sul fuoco a fiamma media e portate ad ebollizione. Quando l’acqua bolle unite la farina un poco alla volta per evitare grumi e mescolate energicamente per 10 minuti finchè l’impasto non si staccherà dalle pareti della pentola. Spegnete il fuoco e incorporate le 6 uova (una per volta) sempre mescolando. Mettete il composto da parte a riposare per 25 minuti.
Nel frattempo preparate la crema pasticcera: portate a bollore il latte assieme alla scorza di limone in un pentolino. In un'altra ciotola montate i tuorli con lo zucchero, aggiungete la farina e versatevi a filo il latte bollente. Mescolate bene, versate la crema nel pentolino e rimettete sul fuoco a fiamma bassa. Continuate la cottura sempre mescolando fino a quando la crema non sarà ben addensata. Versatela in una ciotola e lasciatela raffreddare coperta da pellicola trasparente.
Versate abbondante olio per friggere in una padella a bordi alti e fate scaldare a fiamma media.
Riponete l’impasto per le zeppole in una sac-a-poche e premete il composto su un foglio di carta da forno unto d’olio dandogli la forma di una ciambella.
Quando l’olio sarà ben caldo fate scivolare la ciambella e friggete finchè non sarà ben dorata. Passatela su un foglio di carta assorbente per eliminare l'olio in eccesso e continuate così fino ad esaurimento dell’impasto.
Quando le zeppole saranno ben fredde mettete al centro la crema pasticcera, e decorate con un amarena sciroppata e una spolverizzata di zucchero a velo. Buon Dolce!

LA TORTA FORESTA NERA

Ingredienti per 6-8 persone:
Per la base

40 gr di cacao amaro in polvere
180 gr di zucchero
75 gr di burro
50 gr di maizena
6 uova
1 bustina di lievito per dolci
100 gr di farina

Per la farcitura

500 gr di ciliege sciroppate
70 ml di maraschino
750 gr di panna fresca per dolci
60 gr di zucchero a velo
scaglie di cioccolato
ciliege per guarnire

Preparazione

Mettete a sciogliere in un pentolino il burro ammorbidito a temperatura ambiente e tagliato a pezzettini. Una volta sciolto toglietelo dal fuoco e lasciatelo intiepidire. Separate i tuorli dagli albumi, lavorate i tuorli in una terrina con metà dello zucchero fino a ottenere un composto chiaro e spumoso. A parte montate a neve ferma gli albumi aggiungendo poco alla volta lo zucchero rimasto. Unite delicatamente gli albumi al resto degli ingredienti e mescolate dal basso verso l'alto. Aggiungete un poco alla volta continuando a mescolare la farina, la maizena e il cacao. Infine aggiungete il lievito e mescolate. Imburrate e infarinate uno stampo per torte del diametro di 24 cm. Versate il composto e infornate a forno preriscaldato a 180° per 45 minuti. Fate la prova con uno stuzzicadenti: infilzate la torta e se ne esce pulito allora è pronta. Estraete la torta, toglietela dallo stampo e lasciatela raffreddare su una griglia. Quando la torta sarà fredda tagliatela in tre dischi di uguale spessore. Prendete le ciliege sciroppate e versate in una ciotola il succo e ponete le ciliege in un'altra ciotola. Aggiungete al succo il liquore. Montate a neve la panna insieme allo zucchero a velo. Ponete un disco sul piatto da portata, bagnatelo con utilizzando metà dello sciroppo. Disponete sulla superficie metà delle ciliege e coprite con qualche cucchiaio di panna. Livellate la superficie aiutandovi con una spatola. Ponete il secondo disco, bagnate con lo sciroppo e disponete il resto delle ciliege. Distribuite la panna, livellatela e ponete l'ultimo disco. Versatevi sopra la panna rimasta e spalmatela su tutta la torta, sia sulla superficie che ai lati. Spolverate con le scaglie di cioccolato e utilizzate le ciliege per decorare.

martedì 25 agosto 2015

LA RICETTA DEL DOLCE ALLA RICOTTA !!!!

Ingredienti: 4 uova, 200 gr zucchero, 1 bustina vanillina, 1 fiala di aroma al limone o la buccia grattugiata di un limone, 500 gr di ricotta vaccina, 250 ml di panna fresca. 3 cucchiai di farina, 125 gr di marmellata di mirtilli o altro gusto a piacere.

Procedimento: sbattete le uova insieme allo zucchero, l’aroma di limone e la vanillina, finché diventano bianchi e spumosi. Aggiungete la farina, la ricotta, la panna fresca montata e amalgamate bene il tutto.

Versate il composto in una teglia foderata con carta da forno. Cuocete, a forno già caldo e in modalità statico, a 180° per circa 35-40 minuti finché la superficie non assumerà un colore dorato. Poi lasciate raffreddare il vostro dolce.

Quando si sarà raffreddato spalmate la superficie con la marmellata di mirtilli. Et voilà… Il dolce è pronto.

FACILI DA PREPARARE I BISCOTTI CUORE DI PANNA !!!!!!!!

Ingredienti: 250 gr di panna per dolci, 350 gr di farina 00, 150 gr di zucchero, una bustina di lievito, un pizzico di sale.

Procedimento: prendete una tavola da impastare e mettete su di essa la farina; formate un buco piuttosto ampio al centro, ponetevi il lievito, lo zucchero e cominciate a lavorare il tutto inserendo la panna (senza montarla) e facendo attenzione che non fuoriesca dalla fontana.
Lavorate bene fino a rendere l'impasto omogeneo.
Formate una palla e fatela riposare per circa 20 minuti avvolta nella pellicola trasparente per alimenti.

A questo punto stendete l'impasto a uno spessore di circa 6-7 millimetri e date loro la forma che più vi piace.
(potete usare stampini più piccoli e di forme diverse non avranno problemi di cottura se manterrete lo stesso spessore aumenterete solo il numero di biscotti).

Prendete una leccarda e foderatela con carta da forno ponetevi sopra i biscotti distanziandoli fra loro perché durante la cottura tenderanno ad aumentare di volume.
Infornate a forno preriscaldato a 190-200° gradi per circa 20 minuti non dovranno dorare troppo.

POLPETTE DI POLENTA CON CUORE DI FORMAGGIO FILANTE !!!!!!

I
ngredienti per la polenta: 600 gr di farina di mais, 150 ml di acqua, sale grosso,
Ingredienti per le polpettine: 3-4 sottilette, 1-2 uova, pangrattato qb, olio per friggere.

Preparazione della polenta: fate bollire l'acqua con il sale, poi versate a pioggia la farina e fate cuocere per circa un'ora sempre mescolando (se avete poco tempo potete fare la polenta anche con la farina istantanea il risultato è altrettanto ottimo).
Quando la polenta è pronta lasciatela raffreddare completamente (potete usarla anche il giorno dopo).
La polenta deve risultare abbastanza dura, per lavorarla dovete inumidire le mani.

Preparazione polpettine: tagliate a dadini le sottilette, prendete un po' della polenta e riempite con un pezzo di sottiletta, poi richiudete per bene e date la forma della polpetta.
Passatele prima nel uovo sbattuto precedentemente, e poi nel pangrattato.
Mettete in una padella dell'abbondante olio, fatelo scaldare (non troppo) poi immergete le polpette friggendole su tutti i latti. Scolate sulla carta assorbente.
Servite le polpette di polenta con sottiletta ben calde.

LA BAVARESE AL CIOCCOLATO BIANCO VI SPIEGO COME PREPARARLA !!!!

INGREDIENTI
-----------------
- Tre uova (solo i tuorli)
- Essenza di vaniglia (una fialetta piccola)
- 50 grammi di zucchero
- 300 ml di panna fresca da montare
- 300 ml di latte
- 100 grammi di cioccolato bianco
- 6 grammi di gelatina in fogli (colla di pesce)

Preparazione:
1) Immergere i fogli di gelatina in una ciotola contenente acqua molto fredda per almeno 10 minuti e nel mentre sminuzzare il cioccolato bianco
2) Scaldare il latte con disciolta l'essenza di vaniglia fino a portarlo lentamente a sobbollire. Utilizzare un pentolino molto capiente
3) Nel mentre sbattere i tuorli con lo zucchero fino ad ottenere un composto molto chiaro e spumoso
4) Quando il latte bollirà, toglierlo dal fuoco e versarlo a filo nel composto di uova e zucchero, continuando sempre a mescolare
5) Riporre quindi il composto nel pentolino precedentemente usato per il latte e mettere sul fuoco con fiamma al minimo e, sempre mescolando, scaldare senza portare ad ebollizione
6) Quando la crema sarà pronta, riporla nel contenitore precedente ed aggiungervi i fogli di gelatina ammorbiditi e ben strizzati. Mescolare affinchè si sciolgano completamente. Unire quindi anche il cioccolato a pezzi e lasciare intiepidire il tutto
7) Nel mentre, a parte, montare a neve la panna (senza renderla troppo soda, lasciandola quindi abbastanza morbida e lucida) ed unirla molto delicatamente al composto oramai intiepidito
8) Versare il composto in uno stampo e riporre in frigo per almeno 4 ore

COME PREPARARE I PROFITTEROLES AL CIOCCOLATO MA VOI CHE DITE SARANNO DIETETICI ?

INGREDIENTI
- 100 grammi di burro
- 250 ml di acqua
- 150 grammi di farina 00
- Un pizzico di sale
- Due cucchiaini di zucchero
- Quattro uova

Per la glassa:
- 200 grammi di cioccolato
- 100 grammi di zucchero
- 100 ml di latte
- Due cucchiai di burro

Preparazione:
1) Portare ad ebollizione l’acqua, il burro e il sale, togliere dal fuoco e aggiungere la farina e lo zucchero
2) Mescolare con un cucchiaio di legno fino a creare un composto omogeneo
3) Rimettere sul fuoco e continuare a mescolare finchè il composto non si stacca dalle pareti
4) Togliere dal fuoco, lasciar intiepidire qualche minuto e aggiungere le uova una per volta facendo incorporare bene ogni uovo prima di aggiungere il successivo
5) Foderare una teglia con la carta forno
6) Mettere la pasta choux in una tasca da pasticciere con una bocchetta liscia e formare delle palline ben distanziate
7) Infornare i bignè nel forno già caldo e cuocere a 180° per 20 minuti circa
8) Far raffreddare i bignè, quindi praticare con un coltello un forellino sulla loro superficie
9) Mettere la crema nella tasca da pasticciere e farcire i bignè attraverso il forellino
10) Far sciogliere il cioccolato e il burro in un pentolino
11) Appena sarà sciolto, aggiungere il latte e lo zucchero e mescolare, facendo cuocere a fuoco lento, per circa 5 minuti
12) Far intiepidire la glassa
13) Immergere i bignè di volta in volta nella glassa al cioccolato e disporli su un piatto da portata
14) Tenere i profiteroles in frigorifero fino al momento di servire

LA RICETTA DELLA VERA TORTA ALLA NUTELLA !!!!

INGREDIENTI

- 200 grammi di farina
- 50 grammi di fecola
- Un cucchiaio di cacao amaro
- Una bustina di lievito per dolci
- 100 grammi di zucchero
- 350 ml di latte
- 200 grammi di nutella

Preparazione:
1) Setacciare e mescolare in una ciotola le farine, il lievito, il cacao e unire lo zucchero
2) In un altro contenitore mettere la nutella e scioglierla versando il latte a filo
3) Aggiungere lentamente il 'latte alla nutella' agli altri ingredienti
4) Versare il composto ottenuto in una teglia, imburrata e infarinata, e infornare a 180°C per 30/35 minuti circa

lunedì 24 agosto 2015

✿ LA RICETTA DELLA PASTIERA NAPOLETANA ✿


INGREDIENTI
350gr di grano precotto
400gr di ricotta
200ml di latte
350gr di zucchero
3 uova + 2 tuorli
50gr di burro
scorza di 1 limone grattugiato
mezza fialetta di fiori d’arancio
canditi (facoltativo)
INGREDIENTI PER LA FROLLA
175gr di farina
70gr di zucchero
90gr di burro freddo
1 uovo intero
la buccia di mezzo limone grattugiata
1 cucchiaini di lievito per dolci
un pizzico di sale
PREPARAZIONE DELLA FROLLA
Versate la farina a pioggia su un piano da lavoro oppure in una impastatrice.
Forate al centro ed aggiungete tutti gli ingredienti.
Impastate velocemente fino ad ottenere un panetto liscio.
Avvolgete il panetto nella pellicola e lasciatelo riposare in frigo per circa mezz'ora.
PREPARAZIONE PASTIERA
Mettete a scaldare il latte in una casseruola ed aggiungete all’interno anche il grano ed il burro.
Fate amalgamare gli ingredienti ed aggiungete anche la scorza di limone.
Fate addensare a fiamma media e poi mettete a raffreddare in una ciotola.
Continuate la preparazione del ripieno della pastiera aggiungendo in un mixer le uova,lo zucchero,i fiori d’arancio e la ricotta così da ottenere un composto molto liscio e fluido a cui dovrete aggiungere poi la crema con il grano realizzata prima e (facoltativoi canditi di arancia e di cedro).
Amalgamate per bene il tutto ed il vostro ripieno sarà pronto.
Nel frattempo la vostra pasta frolla avrà riposato per bene e sarà pronta per essere stesa sul piano di lavoro infarinato fino ad ottenere una sfoglia grande abbastanza per ricoprire una teglia di 26 cm ed i sui bordi.
È importante che lo spessore non superi i 4-5 mm per evitare che la vostra pastiera rimanga poi cruda in fase di cottura.
Eliminate gli eccessi e tagliate le strisce con la pasta frolla rimasta, Bucherellate la pasta con una forchetta e versate sopra il ripieno preparato prima.
Terminate aggiungendo le strisce formandoun reticolato.
A questo punto la pastiera è pronta per essere messa in forno preriscaldato a 200°C per circa un’ora.
Il risultato che dovrete ottenere sarà una pastiera ben dorata, che farete raffreddare e spolverizzerete con abbondante zucchero a velo.

LA TORTA SOFFICE DI ALBICOCCHE !!!

Ingredienti per una tortiera di cm 24

g 150 di zucchero
g 200 di farina00
g 150 burro
3 uova intere
1 bustina di lievito
scorza di 2 limoni
1 stecca di vaniglia
300 g di albicocche
un pizzico di sale

Preparazione:

1. montate a crema il burro con lo zucchero. Aggiungete un uovo intercalando con la farina setacciata, alla quale avrete aggiunto il lievito, i semini della vaniglia e il sale. Andate avanti sempre lavorando fino a incorporare tutte le uova e la farina.
2.lavate e private del nocciolo le albicocche (ben mature) tagliatele a fettine e incorporatele all’impasto.
3. versate l’impasto nella tortiera precedentemente imburrata e infarinata, livellatelo bene.
4. infornate a forno precedentemente scaldato a 180° per i primi quaranta minuti, proseguite la cottura a 200° per 10 minuti, fino a che la superficie non sia ben colorita. Regolatevi secondo il vostro forno e
controllate la cottura con uno stecchino, deve risultare asciutto. Una volta fredda potete spolverarla di zucchero a velo

CIAMBELLONE CON UVETTA MANDORLE E MARMELLATA DI ARANCE !!!!

Ingredienti.
300 g di farina 00
200 g di farina manitoba
80 g di pasta madre rinfrescata
130 ml di latte + un cucchiaio
100 g di burro
1 bacca di vaniglia
1 uovo + un tuorlo
1 cucchiaio abbondante di miele
1 cucchiaino scarso di sale fino
80 g di mandorle tritate grossolanamente
90 g di uvette precedentemente ammollate
3 cucchiai di marmellata di arance
Preparazione.
1 sciogliete la pasta madre precedentemente rinfrescata nel latte a temperatura ambiente (io la frullo, faccio prima). Aggiungete le farine, l'uovo e il miele, i semini della vaniglia e mettete tutto nell'impastatrice.
2 lavoratela e aggiungete il sale. Quando l'impasto sarà amalgamato bene, aggiungete il burro a temperatura ambiente, (tenetene da parte una noce) un pezzetto alla volta, sempre lavorando. Non aggiungete il pezzo successivo prima che sia amalgamato il primo.
3 lavorate fino a che l'impasto sia ben incordato. Coprite l'impasto e lasciatelo riposare per almeno due ore in luogo caldo. Trascorso il tempo del riposo stendetelo con il mattarello ricavandone due rettangoli di circa sessanta cm. Spennellateli col burro rimasto e con un velo di marmellata cospargeteli con le mandorle tritate grossolanamente e le uvette strizzate
4 arrotolate ogni rettangolo formando un salsicciotto e intrecciateli. formate il ciambellone che lascerete a lievitare fino al raddoppio. a me son servite quattro ore, molto dipenderà dalla temperatura di casa vostra.
Spennellatelo con un tuorlo d'uovo misto a latte e infornate a forno già caldo per 35/ 40 minuti a 180° gradi. Regolatevi in base al vostro forno. deve risultare ben dorato.

DELIZIA DELLE DELIZIE I TARTUFI DI CIOCCOLATO E RUM

         Ingredienti
Porzioni: 10 

  • 120g di burro
  • 175g di zucchero a velo
  • 1 o 2 cucchiai di cacao in polvere
  • 1 cucchiaio di whisky o rum
  • codette di cioccolato o cacao q.b.

Preparazione
Preparazione: 30minuti  ›  Tempo aggiuntivo:1ora raffreddamento  ›  Pronta in:1ora30minuti 

  1. Lavorare a crema il burro con lo zucchero a velo utilizzando uno sbattitore elettrico, fino a creare un composto gonfio e morbido.
  2. Unire il cacao e il whisky o rum e mescolare.
  3. Formare delle palline, rotolarle nelle codette di cioccolato o nel cacao e riporle su un vassoio foderato con carta da forno. Riporre in frigo per almeno 1 ora.

TARTIFINI AL CIOCCOLATO RICOPERTI DI COCCO !!!!!

         Ingredienti
Quantità: 60 cioccolatini

  • 300g di cioccolato fondente
  • 2 tuorli
  • 120g di burro ammorbidito
  • 50ml di liquore amaretto
  • 120ml di panna
  • 100g di cocco grattugiato

Preparazione
Preparazione: 15minuti  ›  Cottura: 20minuti  ›  Tempo aggiuntivo:2ore raffreddamento  ›  Pronta in:2ore35minuti 

  1. Sciogliere il cioccolato a bagnomaria mescolando bene fino ad ottenere una consistenza omogenea e priva di grumi.
  2. Sbattere i tuorli. Togliere il cioccolato dalla fiamma e aggiungervi il burro ammorbidito. Mescolare bene e aggiungere il liquore.
  3. Aggiungere i tuorli sbattuti e mettere il tutto a fuoco basso per un paio di minuti, girando continuamente fino a quando il composto sarà più denso. Mettere il cioccolato in frigo per 2 ore.
  4. Usare un cucchiaino per creare palline che poi saranno ricoperte con il cocco.

I TARTUFINI DI CIOCCOLATO ALLA MENTA !!!!!

         Ingredienti
Quantità: 36 tartufi di cioccolato

  • 150ml di panna fresca (più 1 o 2 cucchiai se necessario)
  • 6 rametti di menta fresca lunghi circa 10cm
  • 230g di cioccolato fondente
  • 50g circa di cacao in polvere

Preparazione
Preparazione: 40minuti  ›  Cottura: 10minuti  ›  Tempo aggiuntivo:1ora30minuti addensamento  ›  Pronta in:2ore20minuti 

  1. In un pentolino su fuoco medio-alto portate a bollore la panna. Toglietela subito dal fuoco, aggiungete i rametti di menta, coprite e lasciate in infusione per 30 minuti.
  2. Togliete la menta, misurate la panna e aggiungetene altra se necessario. Ve ne serviranno 150ml.
  3. Spezzettate il cioccolato in scaglie piccole, circa 1cm, usando un coltello o un tritatutto elettrico. Trasferite il cioccolato in una ciotola capiente.
  4. Riportate la panna a bollore e versatela immediatamente sul cioccolato spezzettato. Lasciate riposare 1 minuto e poi mescolate con la frusta fino a ottenere una ganache liscia e setosa.
  5. Coprite la ganache con un foglio di pellicola trasparente e lasciate solidificare per circa 1 ora in frigorifero o 2 ore a temperatura ambiente.
  6. Formate delle palline con un dosatore da 2cm o create delle piccole quenelles usando 2 cucchiaini. Rotolate brevemente la ganache tra le mani per formare dei tartufi.
  7. Rotolate i tartufi nel cioccolato amaro e serviteli.

LA TORTA NUTELLOTTA PREPARATA PER VOI !!!

Ingredienti: 250 gr cioccolato fondente,
100 gr burro,
100 gr di latte,
100 gr di zucchero,
200 gr farina,
1 bustina di lievito,
4 uova intere,
1 pizzico di sale,
250 ml di panna,
1 barattolo di Nutella da 400 gr,
riccioli di cioccolato,
poco latte per bagnare la base.

Procedimento:
In un pentolino sciogliere insieme il cioccolato, il burro ed il latte. In una ciotola a parte montare i tuorli con lo zucchero ed in un’altra gli albumi a neve fermissima. Unire al cioccolato i tuorli montati con lo zucchero, la farina, il lievito setacciato ed un pizzico di sale. Amalgamare anche gli albumi montati. Versare il composto in una teglia imburrata ed infarinata e cuocere in forno caldo a 180° per 30 minuti.

Adesso preparare il ripieno:
In una ciotola ampia montate la panna e unire poca alla volta la nutella. Tagliare la torta in due e bagnarla con un po’ di latte. Spalmare la maggior parte del ripieno sul primo disco. Posizionare sopra l’altro disco e coprire con la farcia restante. Completare con i riccioli di cioccolato.

LA RICETTA DELLA TORTA DELLA NONNA


Ingredienti per la pasta frolla:
350 g farina 00
100 g burro
2 uova (1 intero e 1 tuorlo)
150 g zucchero
1/2 bustina lievito x dolci

Per la crema pasticcera:
1l latte intero freddo
4 tuorli
4 cucchiai farina
4 cucchiai zucchero

Procedimento:
Mescolare gli ingredienti per la pasta frolla, formare una palla da coprire con pellicola e riporre in frigo per almeno mezzora. Intanto preparare la crema e poi lasciarla raffreddare. Tirare fuori la pasta frolla dal frigo, dividere l'impasto in due parti e stenderla. Con la prima foderare una teglia, bucherellarla e mettere la crema con l'altra coprire il tutto e chiudere bene i bordi. Cuocere in forno preriscaldato a 180° per circa 30 minuti e una volta pronta spolverizzarla con zucchero a velo.

domenica 23 agosto 2015

LA TORTA DI MELE E CANNELLA



Ingredienti:
3 uova
150g di zucchero
200g di farina
1 bustina di lievito per dolci
100ml di olio
100ml di latte (per gli intolleranti al lattosio, usare il latte di soia )
5 mele
un cucchiaino di cannella
In una terrina lavorate le uova e lo zucchero.
Aggiungere il latte e l’olio e mescolare.
Aggiungere la farina, il lievito e la cannella setacciati
Sbucciare le mele, tagliate a fettine e unirle all’impasto
Imburrare e infarinare una tortiera.Versare il composto della torta di mele.
Cuocere in forno preriscaldato a 170° per circa quaranta minuti.
Sfornare la torta di mele e lasciarla raffreddare.
Spolverizzate con zucchero a velo,decorate con cannella e salsina a vostro piacimento.

I DOLCETTI DI PASTA DI MANDORLE

         Ingredienti
Porzioni: 15 

  • 1kg di mandorle
  • 1kg di zucchero
  • 240g d'albume d'uovo
  • aroma di vaniglia q.b.
  • aroma di mandorla amara q.b. oppure 3 o 4 mandorle amare
  • zucchero a velo q.b.

Preparazione
Preparazione: 30minuti  ›  Cottura: 10minuti  ›  Pronta in:40minuti 

  1. Macinare le mandorle con lo zucchero. Aggiungere gli albumi, l'aroma di vaniglia e l'aroma di mandorla amara.
  2. Preriscaldare il forno a 190°C. Rivestire una placca con carta forno.
  3. Fare dei bastoncini di 7-8cm. Passarli nello zucchero a velo, formare delle "S" e disporre poi i dolcetti sulla placca.
  4. Infornare per 10 minuti in forno ventilato. Sfornare e lasciare raffreddare.
  5. Serviteli accompagnati da del vino dolce o con un bel tè caldo.

LA MARMELLATA DI UVA SETTEMBRINA

         Ingredienti
Porzioni: 48 

  • 1kg di uva nera
  • 1 kg di zucchero
  • 1 bustina di pectina (tipo Fruttapec 1:1)

Preparazione
Preparazione: 10minuti  ›  Cottura: 40minuti  ›  Pronta in:50minuti 

  1. Sterilizzare ed asciugare bene i vasetti per la marmellata. Può essere utile lavarli nella lavastoviglie in modo che si puliscano ad alte temperature. Accertarsi che i coperchi chiudano bene.
  2. Staccare gli acini di uva uno per uno, lavarli bene sotto l'acqua corrente e adagiarli in una pentola con 1 bicchiere d'acqua raso. Portare a bollore e lasciar cuocere a fuoco lento per 30 minuti, mescolando di tanto in tanto.
  3. Trasferire l'uva ormai spappolata in un passaverdure e passarla per eliminare semi e buccia. Unire la pectina, lasciar bollire 1 minuto, quindi aggiungere anche lo zucchero e cuocere per 10 minuti, eliminando l'eventuale schiuma che potesse formarsi.
  4. Spegnere il fuoco e con un mestolo, trasferire la marmellata ancora calda nei vasetti sterilizzati lasciando 2 centimetri dal bordo. Coprire e chiudere bene con i coperchi. Lasciar riposare 24 ore a temperatura ambiente, quindi trasferire nel frigo. La marmellata potrebbe aver bisogno di 1 settimana per rassettarsi completamente. Solo a quel punto sarà pronta per essere consumata.

Durata

Conservata in frigo, la vostra marmellata di uva durerà 3 settimane circa. Se volete conservarla per l'inverno, bollite i vasetti per una decina di minuti così da creare il sottovuoto.

LA MIA CROSTATA DI PESCHE !!!!

INGREDIENTI
: 250 gr di farina, 80 gr di burro, 125 gr di zucchero, 1 uovo intero + 1 tuorlo, 1 bustina di lievito per dolci, 1 buccia di limone raschiata, 80 gr di mandorle tritate finemente, 150 gr di confettura di pesche (o di altra frutta a vostra scelta), zucchero a velo qb.

Procedimento: mescolate lo zucchero, il lievito, la raschiatura del limone e le mandorle tritate. Aggiungete l’uovo intero e lavorate il tutto rapidamente.
Incorporate poi la farina e il burro. Non lavorate troppo la pasta e lasciatela riposare per 2 ore in luogo fresco.
In alternativa acquistate un panetto di pasta frolla.
Accendete il forno a 180°
Stendete la pasta sulla spianatoia infarinata a uno spessore di ½ cm. Deponete la pasta in una tortiera di 30 cm. si diametro imburrata. Ritagliate la pasta in eccesso e ricavatene delle strisce di circa 1 cm di larghezza.
Riempite l’interno di confettura.
Disponete i nastri di pasta incrociati sulla superficie e pennellateli con il rosso d’uovo sbattuto con un cucchiaino d’acqua. Infornate per 35/40 minuti.

ORECCHIETTE CON SALSICCIA E BROCCOLI ROMANI !!!

Dividete in cimette un broccolo romano pulito e privato dalle parti più dure e lessate in acqua bollente salata. In una padella soffriggete in 2 cucchiai di olio extravergine di oliva un porro affettato finemente. Aggiungete 150 gr di salsiccia privata del budello e ridotta a tocchetti e un peperoncino sbriciolato.
Rosolate per qualche minuto e sfumate con 1 bicchiere di vino bianco secco. Lasciate evaporare e cuocete a fuoco dolce per 10 minuti.
Scolare le cimette di broccolo, senza gettare la loro acqua di cottura, versatele nella padella e terminate la cottura con un cucchiaio della loro acqua regolando di sale.
Cuocete 400 gr di orecchiette fresche o confezionate nell'acqua utilizzata per la cottura del broccolo. Scolate la pasta al dente e mantecate con un cucchiaio di pecorino romano grattugiato; saltate velocemente e servite.

LE POLPETTE DI MELENZANE RIPIENE DI MOZZARELLA !!!!

Ingredienti: 500 gr di melanzane pesate già sbucciate (l'interno bianco della melanzana), circa 100 gr di pane grattugiato + quello per l'impanatura, 4 cucchiai di formaggio grattugiato, 1 mozzarella, 1 uovo intero, 4 foglie di basilico, 1 spicchio di aglio, sale, olio extra vergine di oliva, olio per friggere.

Procedimento: sbucciate le melanzane e tagliatele a pezzetti.
In una padella fate rosolare con un filo di olio evo 1 spicchio di aglio, unite le melanzane tagliate a pezzetti, salate e fate cuocere con il coperchio per circa 25-30 minuti; se a fine cottura dovesse rimanere troppa acqua, fate cuocere altri 5 minuti senza coperchio.
Una volta cotte schiacciate le melanzane o frullatele con un mixer ad immersione, poi lasciate intiepidire.

Aggiungete alle melanzane l'uovo, il formaggio grattugiato, il pangrattato e il basilico sminuzzato; mescolate bene e mettete il composto in frigo per circa 30 minuti per farlo rassodare. Intanto tagliate a dadini la mozzarella.
Trascorso il tempo, riprendete il composto (otterrete un composto morbido ma facile da lavorare) e con le mani fate delle polpettine al cui centro inserirete dei cubetti di mozzarella.
Passate le polpettine nel pangrattato, friggetele in abbondante olio caldo e mettetele a scolare su della carta cucina.
Se non volete friggerle, potete mettere le polpettine su una teglia foderata carta forno spennellata con un filo di olio e cuocerle in forno.

sabato 8 agosto 2015

OGGI I CROISSANT LI PREPARIAMO INSIEME

Ingredienti: 500 gr di farina manitoba, 25 gr di lievito di birra, 250 ml di latte tiepido, 100 gr di zucchero, 3 cucchiai di olio di semi di girasole, 2 pizzichi di sale fino, 1 uovo e mezzo.
Aroma per i croissant: 1 fialetta di vaniglia, 1 al limone, 1 all'arancio, mezza fialetta di rum, 100 gr di burro, 1 uovo, 1 cucchiaio di acqua, zucchero.

Procedimento. Prima di tutto preparate il lievitino, sciogliete il lievito con il latte leggermente tiepido. In una ciotolina mettete un cucchiaio di farina, un cucchiaio di zucchero e aggiungete il latte con il lievito; amalgamate e lasciate riposare coperto con della pellicola trasparente per 3/4 d'ora.
Trascorso il tempo, impastate la restante farina, le uova, il restante zucchero, gli aromi e il lievitino.
Aggiungete il sale e l'olio solo quando il liquido è stato assorbito. Fate lievitare fino al raddoppio. Riprendete l'impasto e sgonfiatelo, pesate l'impasto e dividetelo in 8 palline dello stesso peso, poi con un mattarello ricavate 8 sfogliette che si dovranno spennellare con il burro sciolto a bagnomaria e fatelo intiepidire; l'ultima non deve essere imburrata. Alla fine dopo aver sovrapposto tutte le sfoglie, spianate la sfoglia con il mattarello.
Tagliate a spicchi (otterrete 12 croissant con questa dose) e farciteli a vostra scelta.
Formate i croissant copriteli e fateli lievitare fino al raddoppio (dentro al forno spento ma con la luce accesa). Sbattete l'uovo con lo zucchero e l'acqua, spennellate i croissant. Cuocete in forno già caldo a 180 gradi per 16-17 minuti.

GNOCCHETTI GAMBERETTI E SPINACI UNA VERA PRELIBATEZZA

Ingredienti: 500 gr di gnocchetti di patate, 300 gr di spinaci freschi, 200 gr di code di gambero, 200 ml di besciamella.
Procedimento: pulite gli spinaci e sbollentateli. Tagliarli poi in piccole parti.
Nel frattempo sgusciate le code di gambero e mettetele a rosolare in padella con una noce di burro. Quando i gamberi si sono coloriti aggiungete gli spinaci tagliati e continuate a rosolare; aggiungete la besciamella e amalgamate.
Lessate gli gnocchetti di patate, scolateli e metteteli in una pirofila con una noce di burro; versate il composto di besciamella, spinaci e gamberi, amalgamate e infornate il tutto per qualche minuto. Buon appetito!

QUICHE CON PANNA ZUCCHINE E ...............

Procedimento: ungete una teglia rotonda con burro.
A parte friggete in padella con un filo di olio 2 zucchine tagliate a rondelline, poi regolate di sale, unite un pizzico di pepe nero e timo; quando saranno pronte spegnete il fuoco e tenetele da parte.
Foderate la teglia con la pasta brisée facendola fuoriuscire dal bordo.
In una ciotola mescolate insieme 200 gr di panna da cucina, 2 uova, parmigiano grattugiato, sale e pepe.
Sulla base della brisée distribuite un po' di provola tagliata a tocchetti e del prosciutto cotto spezzettato, versate sopra il composto di panna, distribuite le zucchine e ripiegate il bordo della pasta che fuoriesce, all'interno.
Cuocete in forno preriscaldato a 180° per 35 minuti; durante gli ultimo 5 minuti attivate la funzione grill.

LA PIZZA SFOGLIA CON SALAMINO PICCANTE !!!!!

Ingredienti: 1 rotolo di pasta soglia, 100 gr di salamino piccante, 1 uovo intero, 1 mozzarella, 30 gr di formaggio grattugiato, 80 ml di latte.

Procedimento: srotolate la pasta sfoglia, adagiatela su una teglia foderata con carta forno e con i rebbi di una forchetta bucherellate il fondo.
In una terrina sbattete l'uovo con il formaggio grattugiato e il latte.
Versate il composto all'interno della pasta sfoglia, unite la mozzarella tagliata a cubetti a e il salamino tagliato a fettine.
Ripiegate il bordo della pasta sfoglia verso l'interno e infornate (forno preriscaldato) a 190° per circa 30 minuti o fino a doratura.

LE POLPETTE CON PATATE PARMIGIANO E ........................

Ingredienti per circa 20 polpettine: 400 gr di verdesca, 3 patate lessate, uno spicchio di aglio, un po' di prezzemolo, 3 cucchiai di parmigiano, 2 cucchiai di pangrattato, 2 uova, sale, pepe, olio extra vergine di oliva. Ingredienti per la panatura: pangrattato, sale, parmigiano, rosmarino sminuzzato, 2 uova.

Procedimento: in una padella scaldate un po' di olio e fate cuocere la verdesca da ambo i lati; salate e pepate.
Appena cotta, togliete l'osso centrale e frullate la carne.

In una ciotola unite la verdesca frullata, le patate lessate e schiacciate, l'aglio e il prezzemolo tritati, sale, pepe, parmigiano, pangrattato, 2 uova e mescolate bene il tutto.
Formate le polpettine, passatele nelle altre 2 uova sbattute e poi nel pangrattato aromatizzato.
Cuocete in forno a 200° per circa 20 minuti.

LUMACONI RIPIENI DI RICOTTA FUNGHI E PROSCIUTTO

Ingredienti per 21-22 lumaconi: 300 ml di besciamella (più liquida), 1 cipolla tritata, 100 gr di prosciutto cotto, 40 gr di burro, 30 gr di funghi secchi (già ammollati), brodo vegetale qb, 250 gr di ricotta.

Per la besciamella: 300 ml di latte, 15 gr di farina, 15 gr di burro, noce moscata (facoltativa).

Procedimento: prendete una pentola mettete l'acqua e portate a bollore, salate e cuocete i lumaconi, a metà cottura scolate e metteteli a raffreddare sotto l'acqua corrente in modo da fermare la cottura; riponeteli in un recipiente con poco olio, (servirà a non farli attaccare tra di loro).

Preparate la besciamella: unite la farina al burro fuso, mescolate a fuoco basso per uno o due minuti, aggiungete il latte caldo mischiando bene. Portate ad ebollizione mescolando sempre, abbassate la fiamma e lasciate sobbollire finché non è pronta.

Prendete una padella piuttosto capiente, rosolate il prosciutto cotto tagliato a dadini insieme al burro, aggiungete poi i funghi strizzati e tagliati, il brodo e lasciate cuocere per almeno 10 minuti a fuoco medio (fate attenzione perché tenderanno ad asciugare piuttosto velocemente).
Spegnete poi il fuoco e lasciate raffreddare.
Aggiungete poi la ricotta, il prezzemolo tritato e amalgamate il tutto aggiustando di sale.
A questo punto farcite i lumaconi e poneteli su di una pirofila alla quale avrete aggiunto precedentemente sul fondo uno strato di besciamella.
Aggiungete la restante besciamella a piacimento cospargete leggermente di parmigiano la superficie dei lumaconi.
Infornate a 190 gradi preriscaldato areato per circa 15-20 minuti.
Dovranno leggermente dorare ma non gratinare altrimenti rischierebbero di seccare troppo.

LE PENNETTE CREMOSE CON SALSICCIA E ZUCCHINE

Ingredienti: 400 gr di pennette, 150 gr di formaggio brie, 3 salsicce, 2 zucchine, 1 spicchio di aglio, un pizzico di peperoncino, vino bianco, olio extra vergine di oliva, sale.

Procedimento: in una padella capiente fate rosolare lo spicchio di aglio con un filo di olio evo.
Aggiungete le salsicce sgranate grossolanamente e fate rosolare per alcuni minuti. Sfumate con del vino bianco e fate evaporare.
Unite le zucchine tagliate a tocchetti e continuate la cottura lasciandole un po croccanti, salate e mettete un pizzico di peperoncino.

Cuocete la pasta al dente, scolatela (tenete da parte qualche cucchiaio di acqua di cottura della pasta) e versatela nella padella con il condimento.
Aggiungete il brie tagliato a dadini e mantecate bene la pasta, se necessario anche con l'acqua di cottura tenuta da parte.
Servite subito le pennette belle calde. Buon appetito.

LA PERLE DI RICOTTA COCCO E BISCOTTI RICETTA VELOCE E FACILISSIMA DA PREPARARE !!!


Ingredienti: 100 gr di biscotti secchi, 250 gr di ricotta di mucca, 100 gr di zucchero, farina di cocco.

Tritate i biscotti, amalgamateli con la ricotta e lo zucchero; mettete il composto in frigo per mezzora.
Formate delle palline grandi come una noce, rotolatele nella farina di cocco e adagiatele nei pirottini di carta.
Mettete le vostre perle su un vassoio e tenete in frigo fino al momento di servirli.

venerdì 7 agosto 2015

LA CELLULITE : L'INCUBO DELLE DONNE LEGGI COME RISOLVERE IL PROBLEMA !!!!


cellulite
Secondo una ricerca condotta dal Centro Studi Guam, 7 donne su 10 temono la spiaggia come la bilancia del dietologo. Il 30% definisce l’estate “un incubo” per la paura di esibire cosce e girovita non all’altezza delle aspettative (femminili, soprattutto). Il 18% rinuncerebbe addirittura alle vacanze per evitare di spogliarsi.

Cellulite e pancia gonfia: i difetti più detestati

Per il 75% delle intervistate il cruccio più grande è la cellulite: a suscitare disagio sotto il solleone d’agosto sono i glutei, nella maggioranza dei casi. Poi gambe, pancia e braccia (13%). Nella classifica dei difetti più detestati seguono le rughe (45%), i peli (39%), le smagliature (35%), la pancia gonfia (25%) e le “maniglie dell’amore” (22%). Le più insicure sono le giovanissime, che non fanno che invidiare le gambe slanciate della compagna di viaggio o la pancia piatta della bagnina (lo ammettono 2 ragazze su 3).

Gli inestetismi sono nella mente

Liberarsi dalla mania del corpo da spiaggia è possibile. Per prima cosa, bandite dalla vostra mente l’idea che la bellezza sia il passaporto dell’apprezzamento e dell’accettazione. Altrimenti vorrebbe dire che solo chi ha la taglie 42 ha amici sinceri e successo nella vita.
Secondo: l’insicurezza può diventare un problema. L’ossessione per le forme vi trasformerà in persone pedanti, noiose, non interessanti. Partite dal presupposto che nessuno, probabilmente, si accorgerebbe di quel rotolino di troppo se voi evitaste di sottolinearlo, in ogni momento, con goffi tentativi di camuffamento. I difetti, prima che sul corpo, esistono nella mente.

Non fate confronti. Valorizzate i vostri punti di forza

Non vogliamo convincervi ad accettarvi così come siete. Probabilmente ci hanno già provato in tanti. Ma a migliorarvi sì, puntando non alla perfezione ma alla valorizzazione di voi stesse. Non vi piacciono le vostre gambe? Spostate l’attenzione sul décolleté. E smettetela di fare confronti.
Interessante anche l’ultimo dato che emerge dalla ricerca: parlare dei propri problemi estetici aiuta. Il 54% delle donne infatti confessa che confidarsi con un’amica o con la propria estetista aiuta e le fa sentire meglio. Insomma, parlare aiuta. Criticare le altre e confrontare continuamente il proprio corpo con quello delle altre donne no.

ECCO LE TISANE PER AVERE LA PANCIA PIATTA SENZA ALCUN SACRIFICIO !!!!

Decotto di tarassaco


tarassaco
Per depurare a fondo l’organismo e ridurre i gonfiori è utile il tarassaco.
Ingredienti:
5 g di foglie di tarassaco.
Procedimento:
Mettere le foglie in una tazza d’acqua e fredda (200 ml), portare  a ebollizione.
Lasciare riposare almeno 15 minuti, quindi filtrare.
Dosi consigliate: una tazza a colazione e una prima di coricarsi per un mese.

Tisana alla frangola


frangola
Per regolarizzare l’intestino pigro e aiutare la digestione ecco la tisana di frangola, da far preparare dall’erborista.
Ingredienti:
60 g di frangola (corteccia),
20 g di finocchio (frutti),
20 g di camomilla (fiori).

Procedimento:
Mettere in infusione in una tazza di acqua bollente (200 ml) un cucchiaio da tavola raso della miscela. Far riposare per 15 minuti e filtrare.
Dosi consigliate: una tazza prima di coricarsi per un mese.

FIORI ROSA FIORI DI PESCO DI LUCIO BATTISTI

Fiori rosa, fiori di pesco, c'eri tu
fiori nuovi, stasera esco, ho un anno di più
stessa strada, stessa porta, scusa
se son venuto qui questa sera
da solo non riuscivo a dormire perché
di notte ho ancor bisogno di te
fammi entrare per favore, solo
credevo di volare e non volo
credevo che l'azzurro dei tuoi occhi per me
fosse sempre cielo, non è
fosse sempre cielo, non è
posso stringerti le mani
come sono fredde tu tremi
no, non sto sbagliando mi ami
dimmi ch'è vero
dimmi ch'è vero
dimmi ch'è vero
dimmi ch'è vero
dimmi ch'è vero (non siamo stati mai lontani)
dimmi ch'è vero (ieri era oggi, oggi è già domani)
dimmi ch'è vero
dimmi ch'è ve...
Scusa, credevo proprio che fossi sola
credevo non ci fosse nessuno con te
oh, scusami tanto se puoi
signore, chiedo scusa anche a lei
ma, io ero proprio fuori di me
io ero proprio fuori di me quando dicevo
posso stringerti le mani
come sono fredde tu tremi
no, non sto sbagliando mi ami
dimmi ch'è vero
dimmi ch'è vero

EMOZIONI DI LUCIO BATTISTI IL TESTO COMPLETO PER TE !!!!

Seguir con gli occhi un airone sopra il fiume e poi
ritrovarsi a volare
e sdraiarsi, felice, sopra l'erba ad ascoltare
un sottile dispiacere
E di notte passare con lo sguardo la collina per scoprire
dove il sole va a dormire
Domandarsi perché
quando cade la tristezza
in fondo al cuore
come la neve non fa rumore
e guidare come un pazzo a fari spenti nella notte per vedere
se è poi è tanto difficile morire
E stringere le mani per fermare
qualcosa che
è dentro me
ma nella mente tua non c'è
Capire tu non puoi
tu chiamale se vuoi
emozioni
tu chiamale se vuoi
emozioni
Uscir dalla brughiera di mattina dove non si vede a un passo
per ritrovar se stesso
Parlar del più e del meno con un pescatore
per ore ed ore
per non sentir che dentro qualcosa muore
E ricoprir di terra una piantina verde sperando possa
nascere un giorno una rosa rossa
E prendere a pugni un uomo solo perché è stato un pò scortese
sapendo che quel che brucia non son le offese
E chiudere gli occhi per fermare
qualcosa che
è dentro me
ma nella mente tua non c'è
Capire tu non puoi
tu chiamale se vuoi
emozioni
tu chiamale se vuoi
emozioni

BALLA LINDA DI LUCIO BATTISTI

Balla Linda balla come sai
Balla Linda, non fermarti
Balla Linda, balla come sai
Occhi azzurri belli come i suoi
Linda forse non li hai
ridi sempre, non parli mai d'amore
però non sai mentire mai.
Mh Mh
Bella sempre, dolce come lei
Linda forse tu non sei
tu non dici che resti insieme a me
però non mi abbandoni mai
tu non mi lasci mai
ti cerco e tu, e tu ci sei
ti cerco e tu mi dai quel che puoi
non fai come lei, no non fai come lei
tu non prendi tutto quello che vuoi.
Balla Linda, balla come sai
Balla Linda non fermarti
Balla Linda, balla come sai
Occhi azzurri belli come i suoi
Linda forse non li hai
ridi sempre, non parli mai d'amore
però non sai mentire mai.
tu non mi lasci mai
ti cerco e tu mi dai quel che puoi
non fai come lei, no non fai come lei
tu non prendi tutto quello che vuoi.
Balla Linda, balla come sai
Balla Linda non fermarti
Balla Linda, balla come sai
Balla Linda, balla come sai
Balla Linda non fermarti

ACQUA AZZURRA ACQUA CHIARA LUCIO BATTISTI

Ogni notte ritornar
per cercarla in qualche bar,
domandare: "Ciao, che fai?"
e poi uscire insieme a lei.
Ma da quando ci sei tu
tutto questo non c'è più.
Acqua azzurra, acqua chiara
con le mani posso finalmente bere.
Nei tuoi occhi innocenti
posso ancora ritrovare
il profumo di un amore puro,
puro come il tuo amor.
Ti telefono se vuoi
non so ancora se c'è lui...
accidenti che farò
quattro amici troverò.
Ma da quando ci sei tu
tutto questo non c'è più.
Acqua azzurra, acqua chiara
con le mani posso finalmente bere.
Nei tuoi occhi innocenti
posso ancora ritrovare
il profumo di un amore puro,
puro come il tuo amor...
Da quando ci sei tu
tutto questo non c'è più.
Acqua azzurra, acqua chiara
con le mani posso finalmente bere.
Acqua azzurra, tatapapapa
Sono le quattro e mezza ormai
non ho voglia di dormir
a quest'ora, cosa vuoi,
mi va bene pure lei.
Ma da quando ci sei tu
tutto questo non c'è più.
Acqua azzurra, acqua chiara
con le mani posso finalmente bere.
Acqua azzurra, acqua chiara
patatatappa
nei tuoi occhi innocenti, patatatappa

I GIARDINI DI MARZO LUCIO BATTISTI

Il carretto passava e quell' uomo gridava 'gelati!'
al ventuno del mese i nostri soldi erano già finiti
io pensavo a mia madre e rivedevo i suoi vestiti
il più bello era nero e coi fiori non ancora appassiti
All' uscita di scuola i ragazzi vendevano i libri
io restavo a guardarli cercando il coraggio per imitarli
poi sconfitto tornavo a giocar con la mente e i suoi tarli
e la sera al telefono tu mi chiedevi: "perchè non parli?"
Che anno è, che giorno è
questo è il tempo di vivere con te
le mie mani come vedi non tremano più
e ho nell' anima in fondo all' anima
cieli immensi, e immenso amore
e poi ancora ancora amore amor per te
fiumi azzurri e colline e praterie
dove corrono dolcissime le mie malinconie
l' universo trova spazio dentro me
ma il coraggio di vivere quello ancora non c'è.
I giardini di marzo si vestono di nuovi colori
e le giovani donne in quel mese vivono nuovi amori
camminavi al mio fianco ad un tratto dicesti:"tu muori"
Se mi aiuti son certa che io ne verro fuori!
Ma non una parola chiarì i miei pensieri
continuai a camminare lasciandoti attrice di ieri
Che anno è, che giorno è
questo è il tempo di vivere con te
le mie mani come vedi non tremano più
e ho nell' anima in fondo all' anima
cieli immensi, e immenso amore
e poi ancora ancora amore amor per te
fiumi azzurri e colline e praterie
dove corrono dolcissime le mie malinconie
l' universo trova spazio dentro me
ma il coraggio di vivere quello ancora non c'è.


SI CHIAMA MIRACLE ELETTO CANE 2015 LEGGI LA SUA TRISTE STORIA

E' Miracle il cane eroe del 2015, vincitore del premio 'Friends for Life' indetto da da Cruft, la più grande esibizione canina al mondo che si svolge ogni anno a Birmingham. Le prime due immagini di questa galleria raccontano di un cane ammalato e malridotto, trovato su una strada in Thailandia e gettato dentro a un camion chiuso in una gabbia con destinazione finale: le cucine e i tavoli dei ristoranti vietnamiti. Insieme ad altri randagi era stato catturato per il commercio illegale tra i due paersi asiatici.  Ma le cose non sono andate così, perché il carico è stato bloccato dalla polizia e dagli attivisti della Soi Dog Foundation, associazione a protezione degli animali con sede a Phuket. L'organizzazione thailandese ha postato le foto dei cani salvati e Amanda Leask, una donna scozzese, ha deciso di adottarlo e portarselo nella casa in cui vive con il figlio Kyle, affetto da paralisi cerebrale e autismo. Il rapporto tra i due è stato immediato e Miracle ha dimostrato una grande sensibilità e attenzione verso Kyle instaurando con lui uno straordinario linguaggio non verbale. Grazie alla vittoria Miracle ha vinto 1500 sterline che Amanda ha donato alla Soi Dog Foundation e all'Autistic Society  

LA PIZZA MARGHERITA PREPARATA CON IL LIEVITO MADRE !!!

Ingredienti

100 g di pasta madre,
250 g di farina (a vostra scelta),
150 ml di acqua tiepida,
un cucchiaio di olio extravergine di oliva,
1-2 cucchiaini di sale
250 ml di passata di pomodoro,
300 g di mozzarella,
4 foglie di basilico,
pepe q.b.
Preparazione
Sciogliete completamente la pasta madre nell’acqua tiepida, avendo cura di non lasciare troppi grumi. Aggiungete quindi circa la metà della farina e impastate.
A questo punto aggiungete anche l’olio, il sale e il resto della farina. Lavorate il composto fino a ottenere un impasto liscio e omogeneo.
Trasferitelo in una ciotola e lasciatelo riposare per 4 ore.
Trascorso il tempo di lievitazione, riprendere l’impasto, dategli un paio di impastate sulla spianatoia e stendente in teglia, aiutandovi con un mattarello.
Coprite con un panno pulito e lasciate lievitare altre 2 ore.
Nel frattempo, tagliate a dadini la mozzarella e insaporite la passata di pomodoro con un filo d’olio, un pizzico di sale, pepe e le foglie di basilico lavate e spezzettate a mano.

Farcite le pizze con la passata e la mozzarella, e infornate in forno già caldo a 220-240° C per 15 minuti.

COSA MANGIARE PER COMBATTERE L'INSONNIA !!!

La prima regola alla sera è limitare la quantità di cibo. E poi cercare di cenare non troppo tardi, entro le 21.00.

I nemici del sonno

Per favorire il sonno è opportuno abolire o almeno ridurre (soprattutto dalle ore 16 del pomeriggio in poi) alcune sostanze.
Caffeina, teina e teobromina: si trovano nel caffè, nel tè e nel cioccolato e nelle bibite a base di cola, agiscono da stimolante del sistema nervoso e possono ostacolare il rilassamento e il sonno.
Grassi: burro, olio, insaccati, carni grasse e dolci richiedono una digestione laboriosa che affatica l’organismo e che può causare agitazione. Il loro consumo va limitato soprattutto la sera.
Alcol: vino, liquori, distillati e amari, anche se assunti in dosi modeste, nelle ore serali possono essere mal tollerati dall’organismo al punto da causare un sonno disturbato o rendere difficile addormentarsi.
Sale: favorisce la ritenzione dei liquidi, impedisce un buon rilassamento muscolare, interferisce con l’azione degli ormoni che regolano i ritmi sonno/veglia. Per questo bisogna aggiungerne la minor quantità possibile alle preparazioni, evitare i cibi salati come gli insaccati e quelli in scatola, ricchi di sale nascosto.

Buonanotte con…

Alcuni alimenti contengono sostanze che favoriscono il rilassamento e che quindi possono predisporre più facilmente a un sonno continuativo e appagante. Tra questi ci sono tutti i cibi facili da digerire e poveri di grassi, ma che garantiscono un sufficiente senso di sazietà, senza il quale addormentarsi riesce comunque difficile. Ci sono poi alcune sostanze in particolare che favoriscono il riposo.
Triptofano: è un aminoacido, cioè uno dei costituenti delle proteine, che serve all’organismo per produrre la serotonina, un neurotrasmettitore che oltre a migliorare l’umore promuove il rilassamento ed il sonno. Si trova nel latte, nello yogurt, nei formaggi, nel riso, nell’orzo, nei fagioli, nei piselli.
Potassio: è un sale minerale indispensabile per l’organismo che, oltre a garantire il benessere di tutte le cellule (anche di quelle nervose), influisce positivamente sulla regolarità del battito cardiaco. La sua carenza turba l’equilibrio e causa dei disturbi del sonno. Si trova nella frutta fresca (in particolar modo albicocche, banane, arance, prugne) negli ortaggi (patate e spinaci), nello yogurt, nella carne (soprattutto nel pollo), nel pesce (soprattutto nel tonno), nella frutta secca.

Vitamina B6: favorisce l’assorbimento degli aminoacidi e il loro corretto utilizzo da parte dell’organismo. Potenzia perciò gli effetti benefici del triptofano. Si trova nella carne (preferire quella bianca), nel pesce e nel lievito di birra.

La storia della cagnolina che non voleva morire !!!!

Ha commosso un po’ tutti la storia di Theia, una straordinaria cucciolotta che ha vissuto una terribile disavventura, ma che ha lottato con tutte le sue forze per rimanere aggrappata alla vita.
La sua storia inizia come quella di molti altri cani con un abbandono per strada. Da quel giorno Theia diventa un cane randagio che alcuni agricoltori locali sfamano a turno. Tutti la conoscono e la vedono quotidianamente, ma nessuno si prende la briga di adottarla, curarla o di darle un tetto sotto il quale vivere. Poi un mese fa il secondo terribile capitolo della storia. Theia viene investita da una macchina. Non è morta ,ma sta molto male, l’ abbandonata a se stessa sul ciglio della strada. Sembra sofferente e in fin di vita e uno dei braccianti che lavorano in quella zona, forse pensando di alleviare i suoi dolori, decide di colpirla in testa con un martello per porre fine alle sue sofferenze.
L’uomo non si rende conto che il cane è ancora vivo e che la sua martellata ha solo peggiorato le cose, ma non l’ha uccisa. Così credendola morta, l’agricoltore seppellisce Theia, ancora viva. Nessuno può immaginare cosa abbia provato la povera cagnetta, dolorante, in fin di vita e sepolta sotto diversi strati di terra. Quello che sappiamo è che però lei non voleva morire e ha lottato con tutte le sue forze per liberarsi. In qualche modo con le forze residue è riuscita a smuovere la terra e ad uscire. Dopo quattro giorni di agonia si è trascinata sporca e insanguinata in una fattoria lì vicino.
A trovarla è stata Sara Mellado che resasi conto della situazione l’ha subito condotta alla facoltà di veterinaria della Washington State University. Le sue condizioni, dopo tutto quello che ha dovuto subire, erano pessime: mascella slogata, diverse lesioni agli arti posteriori, curate immediatamente, e una frattura alla cavità sinusale per la quale è necessario un delicato e costoso intervento chirurgico. Senza contare che la martellata in testa ha causato una costrizione delle vie nasali che limita il flusso d’aria nei polmoni impedendo a Theia di respirare adeguatamente.
Adesso Sara ha aperto una raccolta fondi per poter permettere a Theia di subire la delicata e costosa operazione chirurgica. finora sono stati raccolti 28mila dollari, ma quello che più conta è che ora Theia ha ritrovato un po’ di serenità e vive circondata dall’amore e dall’affetto di una famiglia.