domenica 7 maggio 2017

ECCO COME DONARE MORBIDEZZA E RENDERE BIANCHE LE ASCIUGAMANI SENZA USARE GLI AMMORBIDENTI.

Perché gli asciugamani diventano ruvidi ed ingialliti?

Prima di scoprire il  trucco che farà tornare gli asciugamani come nuovi, vediamo quali sono i motivi che portano al deterioramento delle fibre. La prima causa è sicuramente la frequenza dei lavaggi, ma su questo ben poco si può fare, abbiamo già detto quanto sia importante per la salute lavare spesso gli asciugamani e non possiamo certo rimandare i lavaggi per preservarne le fibre. Quello che possiamo fare però è agire sugli strumenti di lavaggio in primo luogo sul tipo di detersivo e di ammorbidente.
Lavare gli asciugamani con un detersivo troppo aggressivo può senza dubbio rovinare la struttura delle fibre, così come accade quando si usa un ammorbidente di scarsa qualità. Anche il ciclo di lavaggio può intervenire sull’usura degli asciugamani, soprattutto se hanno una fase di risciacquo breve ed il detersivo non viene eliminato del tutto. Una volta che le salviette da bagno sono asciugate, dopo il lavaggio, i residui di sapone, anche se ad occhio nudo non percettibili, rendono la superficie ruvida e rilasciano un cattivo odore.

Ecco il trucco per far tornare gli asciugamani come nuovi

Alla luce di quanto detto in precedenza, occorre intervenire sulle modalità di lavaggio. La soluzione che andremo ad esporvi è il classico trucco della nonna e richiede solo due ingredienti che comunemente abbiamo già in casa.
Una soluzione quindi facile da preparare e soprattutto economica. Stiamo parlando del bicarbonato di sodio e dell’aceto bianco.

Perché il bicarbonato di sodio

Il bicarbonato di sodio non dovrebbe mai mancare in casa. Utile sotto molti aspetti, ci viene in aiuto sia in cucina per disinfettare gli alimenti, che nelle pulizie di casa. Usato per lavare gli indumenti, oltre che essere un potente sbiancatore naturale, è particolarmente efficace per rimuovere macchie di grasso o unto dai tessuti eliminando contemporaneamente qualsiasi tipo di odore.

Perché l’aceto bianco

L’aceto bianco è probabilmente uno dei prodotti più antichi legati alla pulizia della casa. Gli acidi di cui si compone sono in grado di rimuovere lo sporco, gli odori sgradevoli ed i residui di sapone che possono essere intrappolati tra le fibre che ingialliscono. La sua efficacia lo rende pertanto un elemento ideale per sbiancare gli asciugamani.

Come fare

Ora che conosciamo l’efficacia dei due ingredienti vediamo come combinarli perfettamente affinché l’azione sia ottimale.
Ingredienti:
  • 250 ml di aceto bianco (una tazza);
  • 50 g di bicarbonato di sodio (mezza tazza);
  • acqua calda.
Procedimento:
  • Metti gli asciugamani nella lavatrice ed aggiungi acqua calda;
  • Aggiungi l’ aceto bianco ed avvia il programma di lavaggio;
  • Al termine lascia gli asciugamani nella lavatrice ed aggiungi altra acqua calda;
  • A questo punto aggiungi il bicarbonato di sodio ed avvia un nuovo ciclo di lavaggio;
  • Finito anche questo ciclo, togli immediatamente gli asciugamani dalla lavatrice e mettili ad asciugare in un luogo ben ventilato.
Vedrai che con questo trucco facile ed economico i tuoi asciugamani torneranno morbidi e bianchi, praticamente come nuovi.

venerdì 5 maggio 2017

LA RICETTA DELLA TORTA TOAST CON PROSCIUTTO MAIS E MOZZARELLA.

Ingredienti per una tortiera da 22cm:
•12 fette di pancarrè
•4 fette di prosciutto cotto
•8 fette di provola o sottiletta
•80g di mais 'o Sole e Napule
•olio evo
•3 uova

Preparazione:
•Mettere un filo d’olio evo in fondo alla teglia tonda, passare nelle uova sbattute le fette di pane e posizionarne 4 sul fondo cercando di dargli la forma della teglia. Le fette di pancarrè imbevute nelle uova risultano molto modellabili quindi non farete fatica a creare uno strato perfetto anche in una teglia tonda.
•Aggiungere le fette di provola o sottilette, del mais ed infine le fette di prosciutto cotto. Comporre un’altro strato simile.
•Oppure procedere come segue: formate dei toast con prosciutto e sottiletta, passateli nelle uova sbattute e posizionateli in una teglia tonda (questo e’ un metodo piu’ veloce) e coprite con altro prosciutto cotto, provola e mais.

torta toast
•Infornate a 200° per 10-15 minuti, se desiderate una crosticina piu’ dorata allora fate rimanere la torta ancora qualche minuto in forno.

IL BABA' RUSTICO CON SALSICCIA PROVOLA E FRIARIELLI



Ingredienti
600 gr di farina 00
300 ml di latte
25 gr di lievito di birra
80 ml di olio di semi
4 uova
1 cucchiaio raso di sale
50 gr di parmigiano
salsiccia provola e friarielli 'o Sole e Napule

Preparate la salsiccia e friarielli come volete, saltate magari in padella con aglio e olio. In un’ampia ciotola disporre la farina a fontana e versare il latte tiepido in cui avrete disciolto il lievito e iniziare a lavorare l’impasto. Iniziare ad aggiungere l’olio e continuare ad impastare facendo assorbire man mano tutta la farina. Aggiungere ora le uova, il parmigiano grattugiato il sale e il pepe. Impastare energicamente fino ad ottenere un panetto morbido. Quando avrete ottenuto un impasto omogeneo aggiungete salsiccia provola e friarielli. Continuare a lavorare l’impasto fino a che sia liscio e omogeneo. Imburrare uno stampo per babà e versare l’impasto al suo interno. Coprire il babà rustico con un panno umido e mettere a lievitare per 2 ore in un luogo lontano da correnti. Infornare ora in forno già caldo a 180 gradi e cuocere il babà per 40 minuti. Lasciar intiepidire prima di capovolgere il rustico su un piatto da portata

giovedì 4 maggio 2017

ECCO LA DIETA VEGETARIANA DI 7 GIORNI PER SMALTIRE TUTTO IL GRASSO ADDOMINALE.

Riempire una pentola di acqua salata moderatamente e riscaldarla. Quando l’acqua sta per bollire, aggiungi le verdure fresche tagliate a pezzettini e lasciare bollire per circa 10 minuti. Dopodiché, abbassare l’intensità del calore e lasciare cucinare fin quando i vegetali si siano indeboliti.
Consigliamo di usare le seguenti verdure: 6 cipolle grandi, 2 peperoni verdi, 3 gambi di sedano, 6 pomodori pelati; mezzo cavolo; un pizzico di sale marino, pepe nero e della curcuma.
Cerca di preparare una grande quantità di zuppa, che potrai conservare nel congelatore e quindi evitare di doverla preparare ogni giorno.
La zuppa “brucia grassi” è ricca di Sali minerali e oligoelementi, cui caratteristica principale è l’alto contenuto di modulatori positivi del metabolismo, come il potassio, il magnesio e l’ATP (Adenosine Tri Prospate), la biomolecola energetica basica del metabolismo cellulare che aumenta l’energia libera. I grassi verranno così bruciati e, oltre ad essere prodotta energia, il nostro benessere fisico aumenta. Ad ogni modo, questa zuppa è di basso apporto calorico e proteico, quindi non può essere adottata per più di 7 giorni.

La dieta per bruciare i grassi

Primo giorno: Consumare la zuppa e frutta fresca (esclusi fichi e uva). Suggeriamo melone, anguria o qualsiasi altra frutta con poche calorie. Bere solo succhi naturali (quindi fatti in casa, non commerciali) o acqua.
Secondo giorno: Consumare solo zuppa e verdure. Puoi consumare vegetali freschi, surgelati o in conserva, cucinati al vapore o crudi. Non usare burro od olio. Escludere mais, fagioli, lenticchia o piselli. A cena unire la zuppa ai vegetali. Puoi aggiungere una patata al forno con un filo d’olio d’olive, ma ricorda che non bisogna consumare frutta.
Terzo giorno: Oggi si può consumare sia la zuppa che la frutta (escludere banane e patate al forno). Dovresti cominciare a vedere i primi risultati della dieta.
Quarto giorno: Consumare solo zuppa e banane(massimo 6, minimo 3). Bere esclusivamente acqua.
Quinto giorno: Consumare la zuppa, e preparare due hamburger vegetariani. Consumare anche tre pomodori freschi.
Sesto giorno: Oltre alla zuppa, è possibile consumare una cotoletta vegetale consumata al forno.
Settimo giorno: Unire alla zuppa vegetale un po’ di riso integrale (bollito con un filo d’olio d’oliva). Aggiungere alla dieta del giorno anche frutta poco calorica o vegetali.
Attraverso questa dieta per bruciare i grassi è possibile perdere dai 4 agli 8 chili. Ricordiamo di non adottare la dieta per più di 7 giorni.
FONTE : http://www.panecirco.com/dieta-vegetariana-dimagrire-pancia/

martedì 2 maggio 2017

Per fumatori ed ex fumatori: questi 3 ingredienti ti aiuteranno a depurare i polmoni

Secondo l’AmericanLungAssociation, ci sono approssimativamente 600 ingredienti nelle sigarette. Quando accese, creano più di 7000 sostanze chimicheAlmeno 69 di queste sostanze chimiche sono conosciute per essere una delle cause del cancro, mentre altre sono velenose.
Ecco alcune delle sostanze tossiche nelle sigarette:
  • Acetone: si trova nel liquido per rimuovere lo smalto per unghie.
  • Acido Acetico: un ingrediente delle tinture per capelli.
  • Ammoniaca: un comune detergente per le pulizie domestiche.
  • Arsenico: utilizzato nel veleno per topi.
  • Benzene: presente nel gas per accendini.
  • Cadmio: componente attivo nell’acido delle batterie.
  • Carbone monosside: rilasciato dai gas di scarico delle auto.
  • Formaldeide: fluido utilizzato nell’imbalsamazione.
  • Esammina: si trova nel liquido per accendere il barbecue.
  • Piombo: usato nelle batterie.
  • Naftalina: usato negli insetticidi.
  • Catrame: materiale usato per la pavimentazione delle strade.
  • Toluene: usato per la manutenzione dei dipinti.
Come puoi vedere, le sigarette contengono numerose sostanze tossiche che danneggiano il nostro corpo.
I polmoni di una persona che fuma o i polmoni di una persona che fumava sono pieni di queste tossine. Ma c’è un modo per depurarli, grazie a questo fantastica bevanda composta da soli 3 ingredienti:
Cipolla. È molto comune in cucina e grazie alle sue proprietà anti-cancro è molto benefica. Inoltre, previene le patologie del sistema respiratorio.
Curcuma. È ricca di vitamine e minerali e possiede anche una grande quantità di acidi grassi omega 3. Questa spezia è conosicuta anche per le sue proprietà antivirali, antibatteriche e anti-cancro. Aggiungetela nella vostra dieta.
Ingredienti per preparare la bevanda:
  • 1 litro d’acqua;
  • 400 gr di cipolla;
  • 2 cucchiai di polvere di curcuma biologica ( o radice di curcuma);
  • 400 gr di zucchero puro biologico (oppure del miele o dello sciroppo d’acero);
  • 1 radice di zenzero.
Preparazione:
  • Per prima cosa, mescola l’acqua e lo zucchero e riscalda il composto fino ad ebollizione.
  • Taglia lo zenzero e la cipolla e aggiungile alla miscela sul fuoco.
  • Quando il composto sarà ben cotto, aggiungi la curcuma e porta a fuoco medio.
  • Lascia cuocere fino a quando rimarrà soltanto la metà del composto.
  • Filtra il tutto e versalo in un contenitore di vetro.
  • Dopo che si sarà raffreddato conservalo nel frigo.
  • Consuma questa bevanda quotidianamente, 2 cucchiai al mattino e 2 alla sera, due ore prima dei pasti.

LA RICETTA DELLE TASCHE WURSTEL E PATATINE


panini pizzette 500g di farina, 40 g.di parmiggiano grattuggiato, 80g strutto (oppure olio), 250 ml di latte ,1 cucchiaino di zucchero e 1 di sale, 15 grlievito. Sciogliere nel latte tiepido lo strutto il lievito e lo zucchero, aggiungere il resto degli ingredienti e formare un panetto. Far lievitare x 2 ore. Dopo due ore dividiamo l impasto in palline da 80 gr e le stendiamo a cerchio....un velo di passata condita wurstel un pezzo di galbanino e patatine ( io ho usato le patatine congelate ma prima le ho cotte x una decina di minuti in forno) a questo punto Prendere la parte inferiore del " disco" e portarla nel centro poi la parte sinistra fino a destra e così la parte destra fino a sinistra . Far lievitare un'oretta ancora e poi spennellare con latte e cuocere 180° x 20 min.

lunedì 1 maggio 2017

LA RICETTA DELLE PETTOLE PUGLIESI.

500 gr di farina 0
350 ml di acqua
15 gr di sale
1 cucchiaino di zucchero
10 Gr di lievito di birra
1 patata media lessa e schiacciata

Accompagnare con salumi

Sciogliere il lievito nell acqua con lo zucchero, aggiungere la farina la patata schiacciata e il sale.
Lavorare bene il composto o con la planetaria o con un cucchiaio di legno perché l impasto risulterà molto morbido. Coprire e far lievitare per 3 ore.

A lievitazione finita, riscaldare l olio per friggere, con due cucchiai bagnati con olio prelevare un pó di impasto e calarlo nell olio bollente cercando di dare una forma rotonda.

domenica 30 aprile 2017

8 PROBLEMI CHE LE BANANE RISOLVONO AL POSTO DEI MEDICINALI.

Si ritiene comunemente che la banana fornisca troppe calorie, e per questo viene evitata quando si vuole effettuare una dieta ipocalorica. Tuttavia, il consumo moderato fornisce tanti benefici, e non molte calorie come si crede: 100 grammi di banana hanno circa 90 calorie. In pratica, i benefici sono più dei danni.

In questo articolo elencheremo gli 8 problemi che la banana risolve meglio dei medicinali. Questo frutto è una ricca fonte di zuccheri naturali, oltre ad essere ricco di potassio, ferro e magnesio. Contiene anche betacarotene e vitamine del gruppo A e B, vitamine C ed E, fibre e carboidrati.

I problemi che la banana risolve meglio dei medicinali

  • Regola la pressione sanguigna. Se una persona consuma troppo sodio, oltre ad avere livelli molto bassi di potassio, è molto probabile che soffra di ipertensione arteriosa. La banana è una fonte molto ricca di potassio, che fornisce la dose giusta affinché col tempo possa aiutare l’organismo a regolare in modo naturale l’ipertensione. Consuma una banana al giorno, a colazione.
  • Migliore l’umore e la depressione. Alcuni scienziati hanno dimostrato i benefici della banana nel trattamento della depressione. Il triptofano contenuto nella banana, una volta entrato nel nostro organismo, si converte in serotonina, chiamata anche “ormone della felicità”.
  • Sbianca i denti. In questo caso, è la buccia della banana ad essere utilissima. La parte interna (quella bianca), va strofinata sui denti. Dopo qualche settimana noterai i risultati.
  • Diminuisce lo stress. Le alterazioni metaboliche alle quali il nostro corpo viene sottoposto quando si soffre di stress causano un ribasso dei livelli di potassio. Consumare banane quotidianamente ti aiuta a regolare i livelli di potassio nel tuo organismo.
  • Combatte la stitichezza. La banana contiene una fibra dietetica molto raccomandata per la digestione e per aiutare a depurare il corpo. Questa fibra, chiamata pectina, oltre a migliorare la digestione promuove l’eliminazione delle tossine dal tratto digerente. Consuma una banana al giorno per ottenere dei risultati.
  • Allevia i sintomi premestruali. Le vitamine del gruppo B aiutano ad alleviare i sintomi premestruali: diminuiscono i dolori addominali ed evitano la ritenzione di liquidi.
  • Potenzia la salute degli occhi. La vitamina A contenuta nelle banane è ottima per potenziare la salute degli occhi. Il corpo ha bisogno di dosi giornaliere di vitamina A per prevenire problemi agli occhi, come la cecità notturna.
  • Aiuta a perdere peso. La banana dà un senso di sazietà. Il suo sapore dolce aiuta a combattere i momenti d’ansia e di fame durante le diete per perdere peso.
  • FONTE DELL'ARTICOLO : http://www.panecirco.com/otto-problemi-che-la-banana-risolve-meglio-dei-medicinali/

lunedì 24 aprile 2017

LA RICETTA DEL RUSTICONE

Ingredienti

250 gr farina 00; 250 gr farina manitoba (se nn la trovate usate la farina 00); 2 uova; 100 gr burro; 250 ml latte tiepido; 1 cucchiaio da tavola sale; 20 gr lievito di birra;

PER LA FARCIA 200 gr prosciutto cotto a dadini (o altro salume a piacere); 2 mozzarelle (o scamorza) a pezzettini
Preparazione

sciogliete il lievito nel latte tiepido, mettete tutti gli ingredienti nell’impastatrice e lavorate per almeno 10 minuti. lasciate lievitare nella ciotola stessa, fino al raddoppio del volume poi rimpastate per altri 5 minuti. a questo punto prendete l’impasto,unite il prosciutto, la mozzarella o la scamorza e incorporateli bene. Oleate bene una teglia a bordi alti metteteci l’impasto farcito e lasciate lievitare sempre fino al raddoppio del volume. io lo metto a lievitare nel forno spento, e meglio ancora se lo riscaldate appena,a 30°, poi lo spegnete e mettete a lievitare. questo accorgimento serve per tutte le preparazioni!!!!!! quando sarà pronto, accendete il forno a 180° e cuocete per 40 minuti fino ad una bella doratura.
Fonte

http://www.lemeravigliedicicetta.it/rusticone/

LA RICETTA DELLA CHEESECAKE ALLA NUTELLA

250 grammi Philadelphia
250 grammi biscotti Digestive
2 uova
100 grammi burro
1 bacca di vaniglia
200 grammi zucchero semolato
150 grammi Nutella
Preparazione

Spezzettate i biscotti secchi ,frullateli con il burro e amalgamate bene.
Versate in una teglia il composto ottenuto con i biscotti compattandolo con una spatola e lasciatelo riposare in frigo
In un contenitore miscelate le uova con lo zucchero, la nutella, le bacche di vaniglia e il philadelphia.
Unite al fondo di biscotti la crema ottenuta con la philadelfia e la nutella e cuocete in forno preriscaldato a 180° per mezzora circa.
Una volta cotto, lasciatelo raffreddare e conservatelo in frigo prima di servire.
Guarnite con scaglie di cioccolato o granella di nocciole.
Fonte http://www.chefpy.com/it/cheesecake-alla-nutella/

lunedì 10 aprile 2017

LA RICETTA DELLE FRITTELLE DI ZUCCHINE

GLI INGREDIENTI CHE CI OCCORRONO SONO I SEGUENTI :

200 gr di zucchine
80 gr di farina
2 cucchiai di grana padano
2 uova
maggiorana fresca q.b.
1 dl di birra
sale q.b.
olio di arachidi per friggere
Preparazione:
1 ) Ho tagliato a julienne le zucchine e le ho cosparse su di una placa rivestita con carta forno e le cotte a
200° per 8 minuti.
2 ) In una terrina ho messo le uova con la farina,la birra,il grana padano e un pizzico di sale,ho sbattuto
con una forchetta fino ad ottenere una pastella,ho aggiunto quindi la maggiorana fresca tagliuzzata
grossolanamente con una forbice.
3 ) A questo punto ho unito al composto le zucchine lasciate raffreddare in precedenza,ed ho mescolato
con cura,amalgamando bene gli ingredienti tra loro.
4 ) Per finire ho versato una cucchiaiata di composto alla volta ed ho fritto in abbondante olio bollente fino
a quando non sono risultate dorate e croccanti.
5 ) le ho raccolte con una schiumarola e adagiate su carta assorbente

mercoledì 29 marzo 2017

LA RICETTA DELLA TORTA NUA CON IL CUORE DI CREMA PASTICCIERA


Ingredienti: 300 gr di farina 00, 180 gr di zucchero, 4 uova, 120 ml di olio di semi di girasole, 100 ml di latte, 1 bustina di lievito per torte, 1 bustina di vanillina, 1 pizzico di sale, la scorza grattugiata di 1 limone, il succo di 1/2 limone

Per la crema: 500 ml di latte, 120 gr di zucchero, 60 gr di farina 00, la scorza grattugiata di 1 limone, il succo di 1/2 limone, 1 bustina di vanillina, 1 tuorlo

Preparazione

Prepariamo la crema: frulliamo tutti gli ingredienti insieme con le fruste elettriche. Versiamo il tutto in una pentola e cuociamo a fiamma bassa mescolando fino a quando risulta densa.

Montiamo le uova con lo zucchero per la base della torta. Aggiungiamo la scorza grattugiata e il succo di limone poi la vanillina.

Lavoriamo l’impasto e uniamo a filo l’olio.
Aggiungiamo il latte, lavoriamo ancora.

Setacciamo la farina con il lievito e aggiungiamo al composto.

Imburriamo lo stampo da torta di 26 cm di diametro, versiamo il composto.

Versiamo sopra la crema.

Mettiamo in forno a 170° C per 40 minuti circa.

Facciamo raffreddare e solo dopo sformiamo e completiamo con zucchero a velo.

LA RICETTA DEL DOLCE MATTONE FARCITO

Ingredienti

250 GR DI BISCOTTI ORO SAIWA

Burro 200 GRAMMI

Zucchero 200 GRAMMI

2 Uova

CAFFE’ 200 MILLILITRI

CIOCCOLATO q.b.
Preparazione

Separate i tuorli dagli albumi. Montate gli albumi a neve. Tenete da parte. A parte montate i tuorli con lo zucchero, poi aggiungete il burro a temperatura ambiente. Lavorate bene sino ad ottenere una crema chiara e spumosa. Aggiungete un cucchiaino di liquore e uno di caffè. Lavorate bene la crema. Intingete quindi i biscotti nel caffè proprio come fate per il tiramisù. A questo punto fate degli strati con biscotti e crema al burro. Terminate con scagliette di cacao o altra decorazione a piacere.

LA RICETTA DELLA TORTA FREDDA KINDER CEREALI


Ingredienti

Per la base
200 gr riso soffiato
250 gr cioccolato al latte (io ho usato 2 tavolette da 100 gr di cioccolato al latte Novi e poi ho aggiunto 5-6 barrette  Kinder
Per la crema
250 ml panna da montare
250 gr mascarpone
20 gr zucchero
100 gr cioccolato bianco

Per la copertura
4 cucchiai di Nutella
50 gr di palline di cereali al cioccolato
Preparazione

Come prima cosa, sciogliamo il cioccolato al latte a bagnomaria e lo versiamo in una ciotola con il riso soffiato mescolando bene perchè si “impregni”.
Trasferiamo il composto nel classico anello in acciaio per cheesecake foderato di carta forno, livelliamo un pò con le mani e lasciamo riposare circa 15 minuti in freezer.
Intanto prepariamo la crema..
Facciamo sciogliere a bagnomaria il cioccolato bianco.
In una ciotola mescoliamo il mascarpone ammorbidito con lo zucchero e aggiungiamo il cioccolato bianco fuso
A parte montiamo la panna a neve e aggiungiamo anche questa alla crema di mascarpone.
Amalgamiamo bene il tutto e versiamo sulla base di cereali.
Lasciamo riposare in frigo almeno 3-4 ore, dopo di chè sformiamola delicatamente e copriamo la superficie con la Nutella morbidissima e le palline di cereali (o se la congelate, tiratela fuori dal freezer, decoratela e poi lasciatela ammorbidire qualche ora in frigo prima di servirla)

LA RICETTA DEI CUPCAKE PAN DI STELLE



2 uova medie

100 gr zucchero

80gr biscotti pan di stelle

75gr farina

85gr burro

1 cucch.ino lievito per dolci

1cucch.ino vanillina

ingredienti per decorare

200 ml panna

10 biscotti pan di stelle

cacao

Tempi di preparazione 20 minuti

tempi di cottura 20 minuti

tempi totali 40 minuti

procedimento

Tritate i biscotti fino a renderli polvere

in una ciotola montate con frusta elettrica le uova con lo zucchero fino a renderlo spumoso aggiungete il burro fuso e intiepidito a questo punto riponete le fruste elettriche e utilizzate la spatola per non far smontare il composto aggiungete farina lievito e vaniglia setacciando ed infini i biscotti sbriciolati, lavorare il composto finche non risulta omogeneo.

versare il tutto negli stampini per muffin infornare a forno preriscaldato a 180g per 20 minuti ,montare la panna e decorare i cupcake con l aiuto di una sac a poche poi spolverizzare con cacao ed infine inserire il pan di stelle

venerdì 24 marzo 2017

LA RICETTA DELLA CROSTATA DI PATATE AI SALUMI E FORMAGGI

Ingredienti:

1 kg di patate
1 uovo
100 g di formaggio grattugiato (grana, parmigiano, pecorino o un mix di tutti)
100 ml di latte
3 cucchiai di olio extra vergine di oliva
sale q.b.
pepe q.b.
pangrattato q.b.
150 g di prosciutto cotto a cubetti
150 g di emmental a cubetti (o provola, o mozzarella o altro di vostro gusto)
burro per ungere la teglia

Procedimento:

Bollire le patate con la buccia in una grossa pentola d’acqua, per circa 40 minuti (per verificare la cottura infilare uno stuzzicadenti, se penetrerà nella patata senza resistenza significa che è cotta). Intanto che le patate cuociono tagliare l’emmental e il prosciutto cotto a cubetti. Appena le patate saranno cotte scolatele, pelatele e passatele allo schiacciapatate. mettete le patate schiacciate in una ciotola, salate , pepate ed aggiungete l’olio, il formaggio grattugiato, l’uovo e il latte e amalgamate bene tutti gli ingredienti. Vi consiglio di aggiungere il latte poco per volta in modo da poter valutare bene la quantità occorrente infatti dovrete ottenere un impasto non eccessivamente morbido. Ungete la teglia col burro, spolverizzatela con il pangrattato e spalmate sul fondo circa due terzi dell’impasto creando anche un bordo. Riempire il guscio con il prosciutto e il formaggio tagliato a cubetti. Mettete il resto del composto in un sac à poche e formate la classica griglia della crostata. Cospargere la superficie con pangrattato ed infornate in forno a 180° per circa 45/50 minuti, finchè non si sarà formata una crosticina sulla superficie. regolatevi sempre in base alle caratteristiche del vostro forno. Servite la crostata di patate tiepida o fredda.

sabato 18 febbraio 2017

Sposa a 8 anni: muore dopo la prima notte di nozze

Quando uscì per la prima volta la notizia divenne virale in brevissimo tempo, e tante testate italiane ne parlarono, da Repubblica al Fatto Quotidiano, dal Giornale a Libero. E quegli articoli sono lì ancora oggi a ricordarci la tragica vicenda.
Vicenda che (se avvenuta) risale a 3 anni fa. News24 Italia (nome altisonante ma è uno dei tanti siti acchiappaclick nati in questi ultimi anni) l’ha diffusa poco tempo fa, senza darle collocazione temporale, facendo così credere a chi la vede circolare che si tratti di una notizia recente. Per fortuna allegano un link alla loro fonte, che è Repubblica, da cui hanno attinto per il loro articolo.
I fatti sono davvero tragici, ma cercando in rete a distanza di tre anni sembra che il tutto fosse una bufala, dall’articolo di Repubblica sono passato a quello del Giornale che riporta la stessa notizia, ma stavolta allega delle fonti. E clikkando su quella più “locale” ci accorgiamo che il sito GulfNews da cui il Giornale sostiene di aver attinto come fonte non sostiene che si tratti di una storia vera, anzi.
Quindi sia le autorità sia la ONG di riferimento per la protezione dei bambini nell’area dicono che è una storia falsa. GulfNews ha persino contattato il capo dell’investigazione che ha raccontato di avere incontrato sia la bambina che il padre della stessa, e che ha le prove che la bambina sta bene e vive col padre. L’articolo di Gulf News è usato dal Giornale come link, ma evidentemente l’articolista ha copiato da altri, senza neppure fare lo sforzo di andare a leggere i link che inseriva, visto che  le parole che riporta GN nei pezzi che circolano in Italia (ma non solo) dal 2013 non vengono mai dette. E guarda caso cercando su quelle che reputo testate più attendibili (come Reuters o la BBC) della notizia non trovo traccia. Ma allora? La storia è vera o no? Non vivo in Yemen, e Butac non ha soldi per un’investigazione che si spinga fino là. Ma trovo corretto riportare tutte le fonti, spiegando cosa dicono, accendendo la curiosità del lettore, facendogli capire che tutto il mondo è paese e anche una notizia tragica come questa può esser un falso.
La cosa che mi fa sorridere un po’ è che il Giornale linka GulfNews con questa affermazione:
…il giornalista Daily Mail, dove la storia continua a rimbalzare.
 che ha rivelato e denunciato, conferma la veridicità dei fatti. E non è certo l’unico. A confermare l’accaduto ci sono anche il Centro yemenita per i diritti umani, l’Unicef e le decine di siti, a partire dal